IN SINTESI tutto quello che devi sapere sul Corso di Avviamento alla Recitazione (1° anno)


Carolina Arata e Giulia Puggioni in preparazione di una
performance: Scuola di Teatro I POCHI marzo 2014
PER L’AMMISSIONE AL CORSO:

1) Età minima 13 anni, massima 65.
2) Non sono previste audizioni o provini di idoneità artistica di alcun genere. 
3) È necessario godere uno stato di buona salute che non presenti controindicazioni all'attività fisica e intellettuale prevista dalle lezioni. 


ALTRE.INFORMAZIONI INDISPENSABILI:

4) Durata: 8 mesi da ottobre a giugno: Il percorso didattico è diviso in due parti: la 1^ parte costituita da un ciclo di lezioni di 6 mesi (corso base) e una 2^ parte di 2 mesi dedicata all'approfondimento.

5) Orario: UNA lezione la settimana dalle ore 21 alle 23,30.
6) Numero minimo di lezioni: n° 25.


7) Giorno della settimana: Mercoledì.
8) Numero allievi per corso: da 10 a 20 unità.
9) Quota d'iscrizione: 400 euro + 20 di tessera di affiliazione al Dopolavoro Ferroviario di Alessandria (comprensivo di polizza infortuni). Possibilità di personalizzare il pagamento.
10) Gli allievi sono tenuti ad indossare una divisa consona al movimento e di colore nero.
11) Le lezioni si terranno ad Alessandria presso il Teatro Ambra in Viale  Brigata Ravenna n° 8. 
12) In alcune occasioni gli allievi potrebbero essere coinvolti in esercitazioni dimostrative anche pubbliche.
13) Inizio del corso previsto con la lezione dimostrativa gratuita: mercoledì 12 ottobre 2016, ore 21.
INFO LINE: 3291155457 - ipochiscuoladiteatro@gmail.com

IN SINTESI tutto quello che devi sapere sul Corso di Avviamento alla Recitazione (1° anno)


Carolina Arata e Giulia Puggioni in preparazione di una
performance: Scuola di Teatro I POCHI marzo 2014
PER L’AMMISSIONE AL CORSO:

1) Età minima 13 anni, massima 65.
2) Non sono previste audizioni o provini di idoneità artistica di alcun genere. 
3) È necessario godere uno stato di buona salute che non presenti controindicazioni all'attività fisica e intellettuale prevista dalle lezioni. 


ALTRE.INFORMAZIONI INDISPENSABILI:

4) Durata: 8 mesi da ottobre a giugno: Il percorso didattico è diviso in due parti: la 1^ parte costituita da un ciclo di lezioni di 6 mesi (corso base) e una 2^ parte di 2 mesi dedicata all'approfondimento.

5) Orario: UNA lezione la settimana dalle ore 21 alle 23,30.
6) Numero minimo di lezioni: n° 25.




7) Giorno della settimana: Mercoledì.
8) Numero allievi per corso: da 10 a 20 unità.
9)  Quota d'iscrizione: 400 euro + 20 di tessera di affiliazione al Dopolavoro Ferroviario di Alessandria (comprensivo di polizza infortuni). Possibilità di personalizzare il pagamento.
10) Gli allievi sono tenuti ad indossare una divisa consona al movimento e di colore nero.
11) Le lezioni si terranno ad Alessandria presso il Teatro Ambra in Viale  Brigata Ravenna n° 8. 
12) In alcune occasioni gli allievi potrebbero essere coinvolti in esercitazioni dimostrative anche pubbliche.
13) Inizio del corso previsto con la lezione dimostrativa gratuita: mercoledì 12 ottobre 2016, ore 21.
INFO LINE: 3291155457 - ipochiscuoladiteatro@gmail.com

Modulo per promozione Scuola di Teatro I Pochi

PROMOZIONE SCUOLA DI TEATRO

SCUOLA DI TEATRO di POCHI di Alessandria

PROMOZIONE SCUOLA DI TEATRO VALIDA 
FINO 4 settembre (max h. 23,59)

Compila e invia il modulo contatto per PRENOTARE la tua iscrizione al Corso di Avviamento alla Recitazione organizzato dalla nostra scuola di teatro.
Se la tua iscrizione sarà confermata all'avvio delle lezioni, potrai ricevere un buono spesa Amazon del valore di 30 euro.

Potrai leggere le condizioni della promozione al seguente link: 



Compila il form seguente che trovi all'indirizzo: MODULO


    


INFO CORSO DI AVVIAMENTO ALLA RECITAZIONE 1° anno


Gli aspiranti allievi, partecipando alle lezioni previste dall'anno accademico, potranno affrontare ed approfondire alcune delle tematiche teatrali secondo un percorso precostituito dai seguenti step:

1) imparare a relazionarsi e a confrontarsi all’interno di un gruppo, costituito da persone che non si conoscono, e condividendo uno spazio  inusuale  (approfondimento del significato dell’interazione sensoriale e degli aspetti sinergici nel raggiungimento di un obbiettivo),

2) l’uso del gioco teatrale come divertimento e relax,

3) approccio graduale alle prime ed elementari tecniche teatrali (la voce, il corpo, lo spazio, la luce, il suono, la musica, ecc.),

4) parlare e raccontare se stessi senza annoiare, comunicando impressioni e sentimenti,

5) esplorazione delle proprie attitudini creative nei procedimenti di comunicare

6) la scoperta e l’analisi delle contrapposizioni e delle differenze tra il “dire” e il “recitare” (concetti di creatività, energia, apertura, impulso, ritmo),

7) sperimentare le tecniche d’improvvisazione come avvicinamento alla recitazione,

8) conoscere e imparare a modificare il suono della propria voce (concetti fondamentali della “respirazione” diaframmatica),

9) la pronuncia e le sue regole (fonetica e ortoepia). Leggere ad alta voce.

10) sperimentazioni di tecniche espressive con l’uso della maschera di gesso auto prodotta.

INFO LINE: 3291155457 – ipochiscuoladiteatro@gmail.com


Per informazioni sui corsi 2016-17 mandaci un messaggio su facebook, oppure con whatsapp a Francesco Parise 3386539775 oppure con un'email all'indirizzo


Prenota la tua iscrizione al corso di avviamento alla recitazione (corso strutturato per chi comincia da zero o quasi) inviando un'email all'indirizzo ipochi@teletu.it
Fino al 31 agosto ti attende una sorpresa di benvenuto che ti sarà svelata come risposta al tuo messaggio. A presto!!
Dal 1 settembre lo staff è a disposizione per informazioni riguardo tutto quello che è necessario sapere per iscriversi alla Scuola di Teatro I POCHI. 
La tradizione vincente dal 1956

PER CAPIRE COSA SIGNIFICHI “FARE TEATRO”

CAPIRE PER CREDERE

PER CAPIRE COSA SIGNIFICHI “FARE TEATRO”

3 LEZIONI  COMPLETAMENTE  GRATIS
AD ALESSANDRIA

di cauto avvicinamento al teatro
per i curiosi dai 13 ai 65 anni

SI SVOLGONO AD ALESSANDRIA
c/o Teatro Ambra V.le Brigata Ravenna n°8

Mart. 4, merc. 5 e ven. 7 ottobre  ore 21-23

 INFO:  329 11 55 457 - ipochiscuoladiteatro@gmail.com

Telefona subito! Pochi posti disponibili
prenotati compilando il modulo che trovi cliccando QUI

PER CAPIRE CHE IL TEATRO FA BENE,
CHE È DIVERTENTE E CHE GENERA EMOZIONI SEZA UGUALI
PER CAPIRE CHE PER FARE TEATRO
NON BISOGNA ESSERE DEI PREDESTINATI
E IL COSIDDETTO “TALENTO” NON È COSÌ INDISPENSABILE,
LA MAGGIOR PARTE DEGLI ATTORI CHE RECITANO NE È SPROVVISTA



TEMI DEGLI INCONTRI

martedì 4 ottobre:
LA VOCE TIMIDA, l’importanza della voce come mezzo comunicativo ed espressivo.
Perché alcune volte la voce non esce fuori come si desidererebbe e come mai l’emotività può creare imbarazzanti difficoltà di articolazione ed emissione vocale?  La respirazione corretta e l’esplorazione critica delle caratteristiche  della propria voce. Esercizi di gruppo.

mercoledì  5 ottobre:
MUOVERSI NELLO SPAZIO, le regole nello spostarsi all’interno di un gruppo dentro un’area delimitata. L’interazione fra i partecipanti nell’esplorazione dello spazio. Il gioco teatrale come mezzo per imparare a conoscere se stessi e a capire gli altri.
Esercizi di gruppo.

venerdì  7 ottobre:
parlare di se stessi, discutere con altre persone in base a regole prestabilite, “simulare conflitti verbali”, parlare in pubblico, improvvisare un comizio o un discorso commemorativo. Alzare la voce. Urlare come valvola di sfogo. Tecnica del ridere. La pronuncia delle parole, il ritmo nel racconto, il gioco delle parole  nelle filastrocche e in alcune poesie di Aldo Palazzeschi. Esercizi di gruppo.


FARE TEATRO FA BENE AL CORPO E ALLO SPIRITO, perché è una delle attività più appaganti che esista tra quelle annoverate tra gli hobby da preferire e ai quali dedicare un po’ del proprio tempo libero.

E’ ampiamente dimostrato che SVOLGERE UNA COSTANTE ATTIVITÀ TEATRALE  sia caldamente consigliabile  non  soltanto a coloro che vantano ambizioni di tipo artistico, ma anche e soprattutto a coloro che abbiano l’intenzione di sottrarsi alla ripetitività delle serate passate sul divano a guardare la televisione – di fatto CHIUDERSI - e che desiderino invece APRIRSI rendendosi disponibili alla condivisione delle proprie passioni e delle proprie emozioni, scegliendo di FREQUENTARE  FISICAMENTE altre persone accomunate dallo stesso obiettivo.

FARE TEATRO rappresenta, quindi, un’occasione per conoscere altre persone, simpatizzare con loro con la prospettiva di generare nuove amicizie in modo spontaneo, semplicemente col pretesto del gioco teatrale.

Le serate sono condotte dagli insegnanti 
DANIELA TUSA, DAVIDE SANNIA E FRANCESCO PARISE

Perché fare teatro? 
Perché fare teatro è appassionante, 
Perché fare teatro è salutare,
Perché fare teatro è divertente,
perché la pratica teatrale favorisce spontaneamente i processi di aggregazione,
perché si possono conoscere altre persone e fare nuove amicizie,
perché fare teatro è influisce positivamente sul modo di essere e di pensare,
fare teatro potrebbe essere utile a superare gli atteggiamenti di timidezza,
serve anche ad imparare a controllare i momenti d'ansia quando devo parlare davanti alla gente o affrontare un colloquio di studio o di lavoro.

E poi puoi muoverti con energia, correggere alcuni difetti di postura e del camminare, puoi incidere sul volume della tua voce e sulla capacità espressive e di comunicazione.

Fare teatro è tante cose, INSIEME












Saggio corsi di recitazione I POCHI 2015-16


IL GIUDIZIO UNIVERSALE


C’è molta gente buona ma è discreta.
I cattivi, invece, fanno molto rumore,
per questo si notano di più

Saggio Teatrale   
Scuola di Teatro I Pochi di Alessandria
7 e 8 giugno 2016
Sala Ferrero Teatro Comunale di Alessandria

Con gli allievi del
Corso di Formazione Teatrale 2015-16  (2°anno)
e la partecipazione degli allievi del
corso di avviamento teatrale 2015-16  (1° anno)

Testi, elaborazione drammaturgica e regia di Francesco Parise
Aiuto alla regia di Davide Sannia

Collaborazione grafica ALBE EMME

By  Scuola di Teatro I Pochi di Alessandria
Sede operativa Teatro Ambra c/o DLF di Alessandria
in Viale Brigata Ravenna n° 8
Insegnanti: Daniela Tusa, Davide Sannia, Francesco Parise e Roberta Barbarossa
Responsabile e coordinatore didattico: Francesco Parise

IL GIUDIZIO UNIVERSALE è uno spettacolo teatrale con il quale gli allievi del Corso di Formazione Teatrale 2015-16 concludono il percorso durato 2 anni all’interno della Scuola di Teatro I POCHI di Alessandria. Il tema affrontato quest’anno  è quello della CATTIVERIA.
Ispirandosi all’omonimo film di Vittorio De Sica IL GIUDIZIO UNIVERSALE, uscito nelle sale nel lontano 1961,  l’idea drammaturgia, totalmente originale, consiste nella rappresentazione e nella reinterpretazione di una serie di episodi di cattiveria, selezionati  tra quelli realmente accaduti che la cronaca propone quotidianamente, talvolta generando una grande eco tra l’opinione pubblica e i mezzi d’informazione.
A conclusione dei vari episodi si sente una voce dispotica, verosimilmente di origine biblicamente ultraterrena, provenire dall’alto che ripete più volte: ALLE 18 COMINCIA IL GIUDIZIO UNIVERSALE. Il terrore che questo evento possa realmente accadere costringe “i cattivi” ad improvvisare un atto di redenzione, il più delle volte in maniera affrettata e palesemente ipocrita.


Riparte il corso di recitazione per coloro che vogliono provare a FARE TEATRO


PER SAPERNE DI PIU': clicca qui

CORSO BREVE DI RECITAZIONE 2016

Le lezioni del CORSO BREVE iniziano martedì 1 marzo 2016 h. 21-23 con  la prima lezione dimostrativa e gratuita c/o la Sala Gialla del Teatro Ambra. Ne seguiranno altre sette che si svolgeranno al LUNEDI' sera, sempre presso le strutture del Teatro Ambra in Viale Brigata Ravenna n° 8Il corso è facile (light come preferiamo definirlo), divertente, intrigante, appassionante ed ECONOMICO (costa solo 150 euro). 
Il corso prevede una lezione la settimana in orario 21-23, per un numero di 8 incontri E' destinato a tutti coloro che vogliano svolgere una moderata ma seria attività teatrale.


Il CORSO BREVE si rivolge a coloro alle prime armi, ai curiosi animati al desiderio di “provare a fare teatro” e a quelli che hanno avuto già qualche saltuaria esperienza in gruppi teatrali spontanei (parrocchie o scuole). Il corso è generalmente frequentabile da tutti. È sufficiente essere idonei all’attività fisica non agonistica. 
Le lezioni sono innanzitutto divertenti, perché propongono esperienze di tipo ludico dove qualche volta il “corsista” viene invogliato a “ridere” e a liberare “smodatamente” le proprie manifestazioni emotive; i corsi sono anche rilassanti, perché quasi sempre, durante gli incontri ci si dimentica delle proprie afflizioni quotidiane. L’età minima di partecipazione è 16 anni, ma in alcuni casi questo corso può essere frequentato anche da adolescenti. 

RASSICURAZIONI ai cosiddetti “timidi”: il “PRIMO CONTATTO” con l’attività teatrale sarà gestito dai docenti in maniera “morbida”, nell’evenienza che qualcuno possa incontrare delle impreviste difficoltà di socializzazione dovuta ad un’eccessiva introversione e al comprensibile imbarazzo ad “esporre apertamente se stessi” davanti a sconosciuti. Se questi atteggiamenti non sono derivati da seri problemi di natura patologica, l’insegnante si adopererà affinché l’allieva/o possa gradualmente inserirsi nel gruppo e, pertanto, avvicinarsi al gioco teatrale senza alcun trauma o forzatura di sorta.


LA DOMANDA PIU' FREQUENTE : per fare teatro bisogna per forza essere animati dal “talento” o dal “sacro fuoco del teatro”? NON È ASSOLUTAMENTE NECESSARIO. Fare teatro è anche, o solo, un modo per passare qualche serata in serenità ed in modo intellettualmente attivo. Il teatro vi aiuta a stare bene e in armonia con altre persone che condividono gli stessi intenti, ad esplorare e migliorare con semplicità le vostre potenzialità espressive, a riscoprire il piacere del gioco e quello dei sentimenti. E poi si fanno delle amicizie, alcune anche molto importanti. Dovete solo provare per credere.

Approfondimento:Giocando si impara”… e a teatro gli attori si divertono a giocare la vita. I giochi di gruppo veri e propri sono un’eccezionale preparazione al gioco scenico perché implicano ascolto, coinvolgimento, prontezza di reazione e divertimento! Alcuni di essi sono basati sul ritmo, sull’immaginazione, sull’espressione corporea mentre altri più spensierati, simili a quelli che ci divertivano da bambini, insegnano a non prendersi troppo sul serio.

Info corso: 3291155457 - ipochi@teletu.it
Inviate un sms con scritto INFO CORSO; saremo noi a telefonarvi


Perché fare teatro è bello?

Perché fare teatro? 
Perché fare teatro è bello? 
Perché fare teatro è salutare?
Perché fare teatro è divertente?
La pratica teatrale favorisce i processi di aggregazione?
Si possono conoscere altre persone? E fare amicizie?
Perché fare teatro è utile al mio modo di essere e di pensare?
Fare teatro potrebbe essermi utile a superare un po' della mia timidezza?
Facendo teatro imparerò a controllare i momenti d'ansia quando devo parlare davanti alla gente?

Gli allievi e gli ex allievi della Scuola di Teatro I POCHI sono a disposizione per rispondere il più esaurientemente possibile a tutte queste domande e inoltre vi racconteranno le loro esperienze di quando hanno  cominciato a fare teatro.
Chi avesse anche solo una mezza intenzione di provare a fare teatro è invitato alla serata del 7 ottobre (mercoledì) presso il Di Noi tre ad Alessandria, dalle ore 21 

INFO: 3291155457—ipochi@teletu.it

FACEBOOK

Vent'anni fa l'alluvione ad Alessandria

La Scuola di Teatro I Pochi dedica questo video alla commemorazione dell'alluvione 1994 che ha colpito la città di Alessandria

Archivio blog